Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 859
VITTORIA - 02/07/2013
Cronache - In aumento i reati fra ex coniugi a seguito di separazioni

Botte e minacce alle ex mogli, mariti violenti denunciati

Due uomini denunciati per stalking, altri 4 perché non eseguono le decisioni del giudice

Si sposano, si odiano, si lasciano e si perseguitano. E ricorrono alla Polizia, che nelle ultime settimane ha fatto scattare 6 denunce nei confronti di mariti che alzano le mani contro le ex, provocano lesioni personali e non pagano gli alimenti stabiliti dal giudice per la separazione.

«Nelle ultime settimane- comunica il Commissariato di Vittoria- si è registrato un preoccupante aumento di reati che vedono come parte offesa le donne. La fattispecie di reato più grave è quella relativa allo «stalking», ossia gli atti persecutori». Un 42enne ed un 45enne sono stati denunciati a piede libero lesioni personali, minacce, ingiurie e diffamazione. Le vittime sono le ex mogli.

Altre 4 donne, invece, si sono rivolte alla Polizia per essere aiutate nei confronti degli ex mariti che non rispettano più ai «patti. Gli uomini di età compresa tra i 31 ed i 42 anni sono stati denunciati per il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare e mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice. Si tratta di rapporti di coniugio venuti meno e per i quali sono in corso le procedure relative alla separazione consensuale o giudiziale. In tutti i casi, sono già intervenuti provvedimenti del giudice che dispongono il versamento di quote di denaro per il sostentamento della ex moglie ed in alcuni casi anche dei figli.