Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 939
VITTORIA - 19/06/2013
Cronache - Manette della Squadra mobile per i 20enni Alessio Rotante e Giovanni Boccheri

Un´altra anziana picchiata e rapinata in casa. 2 arresti

La polizia indaga per accertare se i due siano coinvolti in analoghi episodi avvenuti recentemente a Vittoria

La tecnica è simile a quella delle altre rapine che hanno terrorizzato i vecchietti di Vittoria negli ultimi sei mesi: introduzione nella case di anziani soli, percosse senza pietà, nastro adesivo ai polsi e alla bocca per non farli muovere e urlare mentre i delinquenti razziano nei cassetti. Se i presunti autori dell’ultima gagliardia malavitosa ai danni di un’anziana di 74 anni, Alessio Rotante, 18 anni, e Giovanni Bocchieri, 19 anni, (quest’ultimo arrestato dai Carabinieri a Pedalino nel marzo scorso per un’indagine su «compro oro» e videogiochi) sono i medesimi soggetti delle precedenti rapine è quello che dovranno accertare Squadra mobile di Ragusa e Commissariato di Vittoria, che martedì pomeriggio, mentre la città si preparava a partecipare ai funerali della professoressa Gianna Nobile, hanno arrestato i due sopracitati giovinastri, già noti per precedenti penali specifici, dopo una caccia all’uomo durata qualche ora.

Erano circa le 14,20 quando i presunti autori della tentata rapina si sono introdotti dal balcone nella casa di una signora di 74 anni, piuttosto arzilla a giudicare da come si è difesa. La donna mentre scendeva gli scalini si è vista affrontare e aggredire dai due giovani a volto scoperto i quali l’hanno acciuffata per immobilizzarla coprendogli la bocca con del nastro adesivo per imballaggi. La donna non si è data per vinta, prima si è liberata la bocca e ha cominciato a urlare, poi ha graffiato uno dei due banditi che tentava di legarla ai polsi sotto minaccia di morte e percosse. Nel frattempo dall’esterno della strada qualcuno ha cominciato a bussare mettendo in fuga i due criminali riusciti a fuggire dalla terrazza.

La vittima e il suo soccorritore hanno chiamato il «113» e nel giro di poco tempo le volanti del Commissariato e della Squadra mobile si sono messi sulle tracce dei presunti autori, le cui gesta sono state immortalate da una telecamera non distante dal luogo della rapina, avvenuta in via Bixio nelle vicinanze di via Guglielmo Marconi e via Evangelista Rizza. Nello stesso pomeriggio i due sono stati intercettati in diverse circostanze e condotti in commissariato dove, dichiarati in arresto, sono stati condotti in carcere a disposizione del sostituto procuratore Serena Menicucci. Devono rispondere di rapina ai danni di un’anziana. Come detto prima, sono in corso attivissime indagini al fine di verificare se i due soggetti sono coinvolti in analoghi episodi accaduti a Vittoria nell’ultimo periodo.