Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 487
VITTORIA - 07/06/2013
Cronache - Fissate le regole dei locali pubblici in vista della nuova stagione estiva

Nicosia regola vita notturna con ordinanza

Dal 15 maggio al 31 ottobre 2013, ecco quando si fa silenzio e chiudono i locali. Sanzioni amministrative per chi non rispetta i decibel e gli orari di riposo
Foto CorrierediRagusa.it

Estate alle porte, baldoria assicurata. Il sindaco Giuseppe Nicosia regolamenta i decibel con apposita ordinanza sindacale. La materia del rilascio della licenza in materia di trattenimenti musicali e/o danzanti rientra nella competenza della Questura. Il periodo da regolamenare è quello che va dal 15 maggio al 31 ottobre. Gli orari di inizio e fine in cui si può fare baldoria nei locali pubblici sono: discoteche 22 – 4; Piano bar 20,30 – 1; Locali con annessi trattenimenti danzanti 20,30 – 2. Al sindaco spetta procedere alla regolamentazione della materia delle emissioni sonore, nonché delle disposizioni in materia di sicurezza urbana. Le emissioni sonore dovranno rispettare i seguenti orari: domenica, lunedì, martedì, mercoledì e giovedì dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 2; venerdì, sabato e nelle notti del 10, 14 e 15 agosto dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 18 alle ore 3.

Esercizi non dotati di limitatore di pressione sonora: le emissioni sonore dovranno rispettare i seguenti orari: dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 1. Attività di cantiere: i rumori provenienti dalle attività di cantiere possono essere prodotti nei giorni feriali dalle 8 alle 13,30 e dalle 16 alle 20; eventuali deroghe a dette fasce orarie potranno essere autorizzati dal sindaco, dietro apposita presentazione di istanza motivata e documentata. In tutti i casi i rumori prodotti dalle attività di cui sopra nelle ore in cui gli stessi sono consentiti, devono essere contenuti entro i limiti fissati dalla normativa vigente.

Divieto somministrazione bevande in vetro. Per motivi di tutela dell´ordine e della sicurezza pubblica, su tutto il territorio comunale, dalle 22.30 di ciascun giorno fino alle 8 del giorno successivo, è vietata: la vendita per asporto di bevande in bottiglie e bicchieri di vetro da parte delle attività di somministrazione di alimenti e bevande, autorizzate anche in forma temporanea, delle attività artigianali autorizzate alla vendita di bevande, delle attività di commercio di prodotti alimentari ed in genere da tutte le forme di commercio che consentono la vendita di bevande in vetro (quali bar, ristoranti, esercizi titolari di licenze di Ps, titolari di autorizzazioni di vendita al minuto di generi alimentari, ecc); la consumazione e/o l’abbandono in luogo pubblico di bevande di qualsiasi genere contenute in bottiglie di vetro o comunque in contenitori realizzati con il medesimo materiale.