Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:29 - Lettori online 692
VITTORIA - 24/05/2013
Cronache - La Polizia di Vittoria li ha colti in flagranza all’1,45 di notte

Due arresti per tentato furto in gioielleria

Già noti alle forze dell’ordine stavano cercando di entrare in una gioielleria. Catturati dopo una breve fuga Foto Corrierediragusa.it

Sono sempre gli stessi. Pluripregiudicati, arrestati, rimessi in libertà, di nuovo arrestati, stavolta condannati a un anno e due mesi senza condizionale. Giuseppe Perone, 49 anni, nullafacente, e Giovanni Giunta, 31 anni (da sx nella foto), anch’egli senza nulla da fare, sono stati arrestati dalla Polizia dopo un rocambolesco inseguimento che si è concluso tra le auto in sosta dentro un cortile di un complesso condominiale.

Armati di piccozza, torcia elettrica, col volto coperto da passamontagna neri, armeggiavano nei pressi di una gioielleria alle due meno un quarto, quando sono visti da qualcuno. Erano al lavoro per scardinare la saracinesca e poi la vetrata. Avevano già fatto un po’ di danni quando quel qualcuno ha chiamato il 113. In breve tempo la volante del commissariato è arrivata sul posto e con l’aiuto di una guardia giurata gli agenti si sono messi alla ricerca dei due malavitosi. La fuga è terminata dopo qualche centinaio di metri.

I due cercavano di scavalcare il cancello di un cortile dopo essersi disfatti di un sacco di plastica nero, dei guanti di lattice, dei berretti neri e della piccozza. Tutti oggetti recuperati. La torcia ancora accesa è stata tirata fuori dalle tasche di Giuseppe Perone.

Il titolare della gioielleria, un vittoriese abitante a Scoglitti, ha constatato l’avvenuto tentativo di furto. I due, processati per direttissima, sono stati condannati a 1 anno e due mesi, stavolta da scontare in carcere.