Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 823
VITTORIA - 12/04/2008
Cronache - Vittoria - Singolare furto che ha rischiato una strage

Vittoria: Rubate 7 valvole gas metano

Sono dovuti intervenire i pompieri a causa delle perdite Foto Corrierediragusa.it

Ora rubano anche valvole del gas metano. Nelle vie Cacciatori delle Alpi, Fratelli Briganti, Duca D’Aosta e Fratelli Bandiera, la notte scorsa ne hanno rubato 7. Rischiando di scatenare una strage. Per evitare pericolosissime perdite, sono intervenuti i Vigili del fuoco e una squadra dell’Enel, i quali hanno provveduto a reinstallare nuove valvole. Un fatto di inaudita gravità.

«I dirigenti dell´Enel ? ha commentato il vice sindaco Salvatore Avola ? questa mattina hanno già presen?tato ai Carabinieri di Vittoria una denuncia per tentata strage. Noi stessi, come Comune, muovendoci in parallelo con l´Enel, presenteremo la stessa denuncia contro ignoti, in quanto siamo convinti di trovarci di fronte ad un grave pericolo per tutta la città, viste le conseguenze disastrose che simili furti potrebbero comportare. Per questo invitiamo i cittadini ad un´attenta vigilanza di tali impianti e ad avvertire le forze dell´ordine qualora, nottetempo, avvertissero strani rumori all´esterno delle proprie abitazioni».

Dopo avere razziato tutte le canalette di rame delle facciate (non ci sono più tubi di rame in città), adesso la malavita e l’inciviltà compiono un´altra azione delittuosa che potrebbe generare conseguenze catastrofiche.

«Quanto si è verificato stanotte è gravissimo ? ha dichiarato il sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia ? e testimonia di un preoccupante salto di qualità, se così possiamo eufemisticamente definirlo, della picco?la criminalità. Purtroppo piccola in tutti i sensi, in quanto costoro non si rendono conto che, per imposses?sarsi di beni di scarso valore venale, visto che si tratta di poche decine di euro, mettono a grave repenta?glio persone e cose. Ecco perché rivolgo un pressante invito alle forze dell´ordine, affinché dedichino par?ticolare attenzione a questo grave fenomeno delinquenziale che sta prendendo piede sia in città, che nelle campagne circostanti».