Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 1162
VITTORIA - 27/04/2013
Cronache - Blitz della Polizia in 12 esercizi pubblici della città che avevano ridotto i consumi dal 40 al 90%

Truffa del magnete ai contatori Enel

Denunciati 12 gestori di pizzerie da asporto, paninerie, bar e panifici. L’Enel ha disattivato le utenze fino a quando pagheranno i consumi effettivi calcolati sui consumi del quinquennio precedente
Foto CorrierediRagusa.it

Vittoria a basso consumo energetico. Con l’energia «alternativa» del magnete. Con la tecnica del magnete incollato al contatore. Trucco vecchio che funziona sempre. Fino a quando non arriva il blitz della Polizia e scopre che 12 esercizi pubblici, tra Vittoria e Acate, hanno truffato l’Enel riducendo il consumo della corrente dal 40 al 90%. Gli esercizi pubblici presi di mira riguardano in prevalenza pizzerie da asporto, panifici e bar. Un controllo a macchia di leopardo, che ha interessato vari quartieri centrali e di periferia.

Il reato è truffa. E anche concorrenza sleale, perché secondo quanto sostiene il Commissariato, il minor pagamento delle bollette Enel consentiva ai gestori degli esercizi di abbassare i costi del servizio ai clienti. Ma in attesa del processo che vedrà protagonisti tutti i denunciati, l’Enel ha dato la sua sentenza: ha disattivato le utenze. La riattivazione avverrà solo dopo il pagamento dei consumi effettivi, che sono calcolati sulla scorta delle medie del quinquennio precedente e che in questi casi variano da diverse migliaia sino a cinquantamila euro. Una bella «scossa» che sarà ricordata a lungo dai titolari degli esercizi pubblici denunciati. Questo l’elenco in ordine cronologico dei denunciati che ci ha fornito la Polizia di Vittoria.

Vittoria e Scoglitti i territori setacciati e nell’ordine in due giorni: a Scoglitti, presso una pizzeria da asporto è stata riscontrata un’alterazione nei consumi del 68%. La titolare T.A.M., 55enne è stata denunciata; a Vittoria, in zona Forcone, presso una pizzeria da asporto è stata riscontrata un’alterazione nei consumi del 69%. Il titolare O.S., 33enne è stato denunciato; a Vittoria, nei pressi di via Cavour, presso una pizzeria da asporto è stata riscontrata un’alterazione nei consumi del 66%. Il titolare F.G., 56enne è stato denunciato; a Vittoria, nei pressi della stazione ferroviaria, presso un panificio è stata riscontrata un’alterazione dei consumi del 65%. Il titolare V.P. 54enne è stato denunciato; a Vittoria, nei pressi di piazza del popolo, presso un bar, è stata riscontrata un’alterazione dei consumi del 90%. Il titolare C.M., 45enne, è stato denunciato; a Vittoria, nei pressi di piazza del popolo, presso un bar, è stata riscontrata un’alterazione dei consumi del 44%. I titolari F.S. e F.O. rispettivamente di 46 e 31 anni, sono stati denunciati; a Vittoria, nei pressi della stazione ferroviaria, presso un bar è stata riscontrata un’alterazione dei consumi dell’89%. Il titolare L.C.S.., 55enne è stato denunciato; a Vittoria, nei pressi di via Cavour, presso un bar è stata riscontrata un’alterazione dei consumi del 65%. Il titolare S.G., 35enne è stato denunciato.

Nel corso della seconda giornata sono stati controllati venti esercizi pubblici ed irregolarità sono state riscontrate in quattro di questi. A Vittoria, nei pressi di via Cavour, presso una panineria è stata riscontrata un’alterazione dei consumi del 64%. Il titolare I.R., 30enne è stato denunciato; ad Acate, nei pressi di via Cavour, presso un bar è stata riscontrata un’alterazione dei consumi del 68%. Il titolare G.G., 30enne è stato denunciato; a Vittoria, nei pressi di piazza del popolo, presso una panineria è stata riscontrata la manomissione della calotta del misuratore e la violazione dei sigilli. Il titolare F.C., 26enne è stato denunciato; a Vittoria, nei pressi della zona fieristica Emaia, presso un bar è stato riscontrato un allaccio abusivo alla rete elettrica a monte del misuratore. Il titolare C.A., 55enne è stato denunciato.