Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 481
VITTORIA - 12/03/2013
Cronache - Operazione della Guardia di finanza della tenenza di Vittoria

Sequestrati 5mila litri di gasolio agricolo

Tre in tutto i soggetti denunciati all’autorità Giudiziaria Foto Corrierediragusa.it

Oltre 5mila litri di gasolio agricolo e tre mezzi pesanti sono stati sequestrati dai finanzieri della tenenza di Vittoria, coordinati dalla dottoressa Menicucci della Procura della Repubblica di Ragusa. La nafta era impropriamente detenuta in un’azienda vittoriese operante nel settore dei trasporti di merci su strada.

Il reale possessore del prodotto, D.L. di origini gelesi, non è riuscito a giustificare la presenza di ben 4 cisterne colme di gasolio agricolo agevolato nella ditta da lui gestita, sostenendo infatti di detenerlo per fare una cortesia ad un amico.

Dati i forti sospetti destati dal suo atteggiamento e dalle sue dichiarazioni, i finanzieri hanno proceduto a controllare i mezzi pesanti in uso alla sua azienda, scoprendo all’interno dei serbatoi gasolio agricolo. Il soggetto era ben consapevole che i mezzi di un’azienda che svolge attività di trasporto merci su strada, non hanno diritto a circolare utilizzando gasolio ad accisa agevolata.

Pertanto è scattato il sequestro dei tre mezzi nonché dei quattro fusti di gasolio agricolo rinvenuti e non giustificati. Tre in tutto i soggetti denunciati all’autorità giudiziaria. L’intervento della Guardia di Finanza è teso ad evidenziare che l’utilizzo di gasolio ad accisa agevolata è destinato soltanto all’agricoltura.

Questo tipo di prodotto è acquistato ad un prezzo nettamente inferiore rispetto a quello del prodotto normale, ma solo da aziende agricole nell’ambito della loro attività di impresa. Il suo prezzo varia da 0,80 centesimi a un euro al litro e la sua destinazione d’uso è solo per determinati macchinari, quali stufe per riscaldamento serre e trattori, attrezzature indispensabili all’interno di ogni azienda agricola. L’utilizzo in altri settori o per altre finalità del gasolio è indebito e punito dalla legge.