Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1176
VITTORIA - 07/02/2013
Cronache - Protagonista della disavventura un giovane che adesso sta bene

Non si rassegna a perdere la moglie e tenta il suicidio

L’uomo è stato salvato miracolosamente dagli agenti di Polizia

Non si rassegna a perdere la moglie che ha deciso di lasciarlo e tenta il suicidio. E’ stato salvato miracolosamente dagli agenti di Polizia allertati dalla congiunta che temeva l’insano gesto del marito. Il giovane adesso sta bene e se la caverà con pochi giorni di prognosi. Il fatto è accaduto domenica notte, quando a casa della famiglia vittoriese era in corso una lite per l’annuncio della separazione. L’uomo va in escandescenza e comincia a danneggiare mobili e suppellettili. Poi si allontana in macchina piuttosto agitato. La moglie teme qualcosa di grave e chiama il «113». Gli agenti provano a chiamare invano il giovane ma il cellulare è spento.

Due volanti si recano nei pressi di un terreno rurale di proprietà della famiglia distante alcuni chilometri da Scoglitti. Proprio in quell’istante sopraggiunge una macchina ad alta velocità e con il clacson che suona ininterrottamente. L’auto si ferma davanti al cancello. Dentro c’è il giovane accasciato sul volante col peso del corpo che pigia sul clacson. E’ privo di sensi, con una cintura al collo legata al volante. Uno strano modo per suicidarsi. Gli agenti lo liberano e praticano il primo soccorso per rianimarlo. Poi lo conducono in ospedale dove si riprende. Ne avrà per 10 giorni a causa delle ecchimosi e delle escoriazioni che si è procurato al collo.