Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 594
VITTORIA - 29/01/2013
Cronache - Giovanni Stella originario di Monterosso residente a Vittoria

Picchia e ingiuria carabinieri per non farsi identificare

E’ stato notato nel piazzale "Papino Expert" con fare sospetto e preso alla Madonna della Salute

Calci, pugni e frasi ingiuriose ai carabinieri perché vogliono identificarlo. E’ stato arrestato e rimesso in libertà dal giudice dopo la convalida dell’arresto. Tutto a tempo di record. Protagonista della bravata, un monterrossano di 43 anni, Giovanni Stella, residente a Vittoria, disoccupato, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e stupefacenti. Durante un controllo del fine settimana, i militari lo hanno intercettato nel piazzale antistante la rivendita commerciali «Papino Expert», dove era stata segnalata la presenza di persone incappucciate con movimenti sospetti.

Lo Stella si dava a precipitosa fuga ma veniva bloccato nei pressi del santuario Madonna della Salute. Anziché esibire i documenti per l’identificazione, mollava calcioni e pugni ai carabinieri, procurando lesioni ad uno di essi. Finalmente ricondotto alla ragione, l’uomo è stato portato in caserma e poi in Tribunale che l’ha rimesso in libertà dopo la convalida dell’arresto.

Sempre durante i controlli dell’ultimo fine settimana, i carabinieri hanno denunciato un vittoriese di 23 anni, un comisano di 36 anni e un romeno di residente ad Acate per inosservanza agli obblighi di sorveglianza speciale, guida in stato di ebbrezza e furto di generi alimentari al «Penny market».
Altre denunce sono state effettuate a Scoglitti nei confronti di un riberese e di un tunisino e ad Acate nei confronti di due tunisini a bordo di un motorino che era stato rubato.


vergogna!
30/01/2013 | 10.37.36
gd4

per chi non l´avesse ancora capito, in questo paese si può minacciare, offendere e aggredire un carabiniere senza finire in galera... e sicuramente il monterossano è uno di quelli che l´ha capito da tempo!