Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1026
VITTORIA - 25/01/2013
Cronache - Era agli arresti domiciliari, dovrà rientrare in contrada Pendente

Condanne definitive, 6 anni di carcere per Enzo Mangione

L’uomo, 33 anni, è stato protagonista per gravi fatti malavitosi negli ultimi 5 anni a Vittoria
Foto CorrierediRagusa.it

Per 6 anni e 12 anni, tolti quelli che ha già scontato fra carcere e domiciliari, Enzo Mangione (foto), vittoriese di 33 anni, dovrà stare rinchiuso nel penitenziario di Ragusa. Protagonista di numerose azioni malavitose anche di un certo calibro, il vittoriese è stato prelevato dagli agenti del Commissariato e condotto in carcere su provvedimento emesso dal Tribunale di Ragusa per scontare diverse condanne divenute definitive.

Il palmares di Enzo Mangione è abbastanza corposo. Danneggiamento seguito da incendio, in concorso, commesso a Ragusa nell’aprile 2006; detenzione e porto abusivo di armi, commesso a Vittoria nel marzo 2010; otto furti aggravati ed undici casi di ricettazione commessi a Vittoria tra gennaio e marzo 2010. La pena complessiva da espiare è di 6 anni e 12 giorni reclusione, oltre ad euro 1200 di multa.

Oltre a questa esecuzione, la Polizia ha denunciato per evasione il tunisino A. N. di 30 anni, già agli arresti domiciliari; il sorvegliato speciale N.G. di 22 anni, perché ha violato la prescrizione relativa alla permanenza in casa durante le ore notturne.

Ad Acate N.B.N. è stato denunciato per il reato di ricettazione poiché durante un servizio di controllo del territorio è stato trovato alla guida di un ciclomotore risultato rubato a Vittoria nel novembre 2012. Il mezzo è stato restituito al proprietario.