Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 717
VITTORIA - 28/12/2012
Cronache - Un romeno e due tunisini catturati dagli uomini del Commissariato

La Polizia di Vittoria arresta 3 stranieri in poche ore

Il romeno deve scontare 3 anni per furto aggravato e ricettazione concorso iin omicidio e rapina a connazionale; i due tunisini per reati inerenti agli stupefacenti
Foto CorrierediRagusa.it

Tre persone sono state arrestate dalla Polizia nelle ultime ore. Il primo, il cittadino di nazionalità romena Gheorghe Adrian Nastasia (foto), 28 anni, è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Catania, essendo divenuta definitiva la condanna a suo carico a tre anni e 4 mesi di reclusione.

Il romeno è stato riconosciuto colpevole dei reati di furto aggravato e ricettazione. I fatti risalgono al maggio 2009 quando venne fermato dalla polizia per concorso in omicidio e rapina ai danni di un connazionale.

Gli altri arrestati sono due extracomunitari di nazionalità tunisina, Lotfi Alim, 29 anni, pluripregudicato per reati inerenti agli stupefacenti, che è stato arrestato per il reato di evasione dagli arresti domiciliari e Nebil Afdhali, 39 anni, pluripregiudicato, che si trovava in compagnia dell’evaso che si è rifiutato di fornire le generalità ed esibire i documenti, tentando poi di colpire gli agenti che lo ammanettavano ed arrestavano per resistenza a pubblico ufficiale.

All’esito del processo per direttissima celebrato presso la sezione distaccata del Tribunale a Vittoria, il tunisino è stato condannato a sei mesi di reclusione e posto agli arresti domiciliari. I controlli effettuati dalla Polizia nei luoghi di maggiore aggregazione hanno consentito inoltre di rinvenire ad un ragazzo di 15 anni un paio di dosi di hashish. Per tale motivo il minore è stato consegnato al genitore e segnalato alla Prefettura per i provvedimenti amministrativi di competenza.