Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 924
VITTORIA - 28/12/2012
Cronache - E’ successo in via Garibaldi

Incendio doloso in magazzino ortofrutta

Il titolare, un comisano di 37 anni, aveva chiesto ai suoi clienti-debitori di pagare la merce acquistata. La Polizia indaga su questa pista
Foto CorrierediRagusa.it

Hanno versato liquido infiammabile dall’esterno verso l’interno del cancello ed hanno appiccato il fuoco. I danni sono notevoli perché le fiamme che si sono propagate dentro il magazzino hanno distrutto pedane di legno e diversi sacchi di concime organico. L’intervento dei Vigili del fuoco ha evitato il peggio e impedito che il fuoco coinvolgesse tutto il locale e le strutture adiacenti al magazzino di prodotti agricoli gestito da un comisano di 37 anni.

Gli inquirenti del Commissariato diretti dal vice questore Rosario Amarù, lavorano su diverse piste, non esclusa quella del tentativo del titolare di richiedere ai suoi clienti il pagamento delle forniture per rientrare dalla forte esposizione finanziaria provocata dalla enorme crisi economica che divora non solo l’agricoltura ma tutti i comparti produttivi della città.

Più che la matrice del racket, le indagini propenderebbero verso quell’altra pista. Il commerciante, infatti, aveva inviato degli «avvisi bonari» ai tanti clienti che avevano acquistato materiale per l’agricoltura ma che non avevano potuto onorare gli impegni con il pagamento. A Vittoria, come in tante altre città, in questo momento ci sono molte esposizioni bancarie. Non sta bene chi deve pagare e neanche chi deve ricevere. Un mercato bloccato sotto tutti i punti di vista che porta alla disperazione molte persone.

Ritornando alla modalità dell’azione malavitosa, tipicamente intimidatoria, c’è da dire che ignoti alle 2,53 di venerdì hanno cosparso del liquido infiammabile sotto la saracinesca del magazzino sito sullo stradale per Scoglitti, in prossimità dell’area fieristica Emaia. Un fiammifero lanciato da lontano ha sviluppato in pochi minuti le fiamme che hanno provocato danni per decine di migliaia di euro. I Vigili hanno circoscritto l’incendio in un paio d’ore, la Polizia indaga per capire il movente che ha causato il sinistro in questo periodo di fine anno. Non è escluso che qualche telecamera installata in quel tratto di via Garibaldi possa dare un aiuto prezioso alle indagini.