Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 593
VITTORIA - 07/11/2012
Cronache - L’immigrato ha effettuato manovre azzardate, creando pericolo per gli altri automobilisti

Romeno ubriaco alla guida arrestato

L’inseguimento è cominciato nei pressi dello stand fieristico dell’Emaia Foto Corrierediragusa.it

La Polizia di Vittoria ha arrestato un romeno 20 anni, Bogdan Florin Costache (foto), residente ad Acate, che, alla guida della sua auto, una Fiat Punto, sfrecciava a tutta velocità, effettuando azzardati sorpassi di altre auto, che, considerato il traffico caotico dell´ora di punta, viaggiavano a velocità più moderata.

I poliziotti impegnati in specifici servizi di vigilanza nei pressi della Fiera Emaia, si trovavano sulla strada per Scoglitti immediatamente dopo l’incrocio di via Garibaldi, quindi in piena zona fieristica, e hanno quindi notato a distanza quest’auto che veniva verso di loro effettuando manovre vietate. I poliziotti azionavano il lampeggiante e poi con la paletta di segnalazione intimavano l’alt.

L’auto, anziché rallentare, si spostava ancora più nella corsia di marcia ed accelerava, dirigendosi nettamente verso l’auto della polizia, che, per evitare l’impatto, doveva sterzare bruscamente a destra, mentre gli specchietti retrovisori si urtavano. L’auto del romeno urtava lateralmente anche un altro veicolo che viaggiava nel suo stesso senso di marcia, con una donna e una bimba a bordo, facendolo uscire di strada, per fortuna senza gravi conseguenze.

La volante, effettuata l’inversione di marcia, si metteva all’inseguimento della Fiat Punto che era raggiunta dopo diverse centinaia di metri e vari tentativi, da parte del fuggitivo, di dileguarsi per diverse strade. Dall’auto, sulla quale viaggiavano tre persone, scendeva il conducente che si dava alla fuga a piedi e che veniva inseguito e raggiunto. Perquisita l’autovettura veniva rinvenuta nel vano portaoggetti una noccoliera.

Tale strumento, essendone vietato il porto in modo assoluto, veniva sequestrato. Il conducente inizialmente forniva indicazioni sulla sua generalità, risultate false. Poi, rinvenuti i documenti ed esperiti gli accertamenti in banca dati, si risaliva alla sua esatta identità. Il romeno veniva dichiarato in arresto per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, false indicazioni sulla propria identità personale e porto di strumenti atti ad offendere di cui è fatto divieto in modo assoluto.

Costache, dopo essere stato inviato presso il locale ospedale per effettuare gli accertamenti volti a stabilire il tasso alcoolemico presente nel sangue, che risultava tre volte il limite consentito, è stato denunciato anche per guida in stato di ebbrezza, mentre il veicolo oltre ai sequestri penali è stato anche posto in sequestro poiché sprovvisto di assicurazione obbligatoria.