Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 652
VITTORIA - 13/10/2012
Cronache - I controlli dei Carabinieri in 10 stalle tra Acate e Vittoria

Lotta alle corse clandestine, sequestrati 10 cavalli

Alcuni dei proprietari dei cavalli erano già conosciuti dalle forze dell’ordine in quanto pregiudicati, di cui alcuni anche per reati inerenti le corse clandestine Foto Corrierediragusa.it

I militari della Compagnia di Vittoria unitamente al Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Ragusa e i veterinari dell’Asp hanno proceduto al controllo di una serie di stalle presenti ad Acate e Vittoria e dei cavalli ospitati, con il fine di verificarne le loro condizioni igenico-sanitarie nonché la regolarità sotto il profilo amministrativo, tutto finalizzato alla prevenzione e al contrasto del business delle «corse clandestine» di cavalli, tradizione tristemente nota in quelle zone, conosciute soprattutto per l’ormai abolito «Palio di San Vincenzo» che si svolgeva nel Corso Indipendenza di Acate fino a pochi anni fa.

Nel complesso sono state controllate 10 stalle, per un totale di 15 cavalli di cui 10 sottoposti a sequestro con vincolo sanitario (con divieto di utilizzo, movimentazione e macellazione fino a quando non verrà chiarita la loro posizione amministrativa e sanitaria). Inoltre sono state effettuati anche alcuni prelievi ematici dagli animali ed elevate sanzioni amministrative per un totale di euro 21mila euro per violazioni del tipo «mancata concessione aziendale o sanitaria», «mancata identificazione degli equini», «movimentazione equini senza dichiarazione di provenienza», «omesso aggiornamento registro di carico e scarico», «mancata attribuzione codice aziendale». Alcuni dei proprietari dei cavalli erano già conosciuti dalle forze dell’ordine in quanto pregiudicati, di cui alcuni anche per reati inerenti le corse clandestine.

Questi ultimi controlli si aggiungono a quelli effettuati lo scorso 19 settembre quando i medesimi militari controllarono 15 stalle, per un totale di 30 cavalli di cui 13 erano stati sottoposti a sequestro con vincolo sanitario.