Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 805
VITTORIA - 09/10/2012
Cronache - Il titolare di un bar è stato sanzionato

Nuova stoccata della Polizia ai videopoker illegali

Gli agenti ne hanno scovati parecchi in un esercizio pubblico sito sullo stradale per Scoglitti

Nuovo colpo ai videopoker abusivi. E a Vittoria sono molti, considerati i precedenti sequestri effettuati dalle forze dell’ordine. In quest’ultima tornata di controlli la Polizia ne ha scovati parecchi in un esercizio pubblico sito sullo stradale per Scoglitti e altri in un bar del mercato ortofrutticolo, luogo spesso oggetto di controlli mirati.

Premesso che l’installazione e l’attività di videogiochi sono subordinate ad autorizzazione del questore, il quale esamina preventivamente i requisiti dei soggetti che vogliono esercitare tale lavoro e dei luoghi dove si vogliono installare le macchinette mangiasoldi, gli agenti di polizia hanno sequestrato 3 videogiochi, un flipper e 2 tavole da biliardo senza che il titolare avesse mai chiesto l’autorizzazione del questore.

Il titolare è stato sanzionato per mille 32 euro e inoltre per mille 333 euro per ciascuno dei videogiochi (totale 4mila euro euro) perché non rispondenti ai requisiti obbligatori previsti dalla normativa vigente; in particolare perché sprovvisti di targhette identificative e privi dei nulla osta per la distribuzione e messa in esercizio. Tutti i videogiochi sono stati sequestrati, così come la somma di 2mila 154 euro che era contenuta al loro interno e che dà idea di quanto possano accumulare questi congegni.

Nell’altro locale del mercato ortofrutticolo è stata rilevata la presenza di 2 videogiochi illeciti, dello stesso tipo dei tre trovati nell’altro esercizio sito sullo stradale per Scoglitti, ed inoltre un apparecchio cosiddetto «Led rotanti distributore di chewing gum» che in effetti è una macchinetta mangiasoldi assolutamente illecita. Le sanzioni in tale caso ammontano complessivamente a 4 mila euro.