Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 20 Maggio 2018 - Aggiornato alle 16:31
VITTORIA - 11/09/2012
Cronache - Finisce a cazzotti una serata di relax ai giardini comunali

"Sguardi proibiti" e rissa alla villa: 2 arresti e 3 donne denunciate

I Carabinieri hanno ammanettato due persone con precedenti e denunciato 3 donne dopo le cure sanitarie
Foto CorrierediRagusa.it

Alla villa comunale si va di sera per rilassarsi e prendere una boccata di ossigeno. Ma se scoppia improvvisa la rissa si finisce in ospedale prima e in carcere dopo. Due arresti e 3 donne denunciate dai Carabinieri di Vittoria: questo il bilancio di una serata trascorsa in mezzo al verde refrigerante dei giardini comunali, uno dei posti più belli che Vittoria vanta. In manette sono finiti Carmelo Zisa, 41 anni, e Giovanni Nasale, 29 anni, entrambi con precedenti. Loro due e 3 donne, G.S. 29 anni, C.B, 19 anni e R.N. 27 anni, se le sono date per motivi che i militari attribuiscono a una questione di «sguardi» e di qualche frase offensiva, pesante e minacciosa.

Roba di ordinaria amministrazione a Vittoria, città in cui devi stare attento dove metti gli occhi e a come li metti. E anche a come ti esprimi nel caso volessi far prevalere le ragioni. La rissa è scoppiata intorno alle 22. Quando le parti si sono sfogate e divise, forse con l’aiuto degli amici presenti, Giovanni Nasale e la ragazza G.S. sono stati trasportati al «Guzzardi» per essere medicati e giudicati guaribili in pochi giorni per traumi contusivi alla guancia e alla spalla ed ecchimosi all’avambraccio. Le donne sono state solo denunciate.