Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 799
VITTORIA - 28/07/2012
Cronache - Aveva tentato di ammazzare coppia di "amici" il 25 giugno

Libero per «vizio forma» torna in carcere Dogariu

Il Tribunale del riesame di Catania lo aveva scarcerato, la Procura riemette ordinanza di indiziato di delitto
Foto CorrierediRagusa.it

In Romania dove, il vizio puramente formale non viene tenuto in considerazione dal Tribunale del riesame, Gheorge Dogariu (foto), che il 25 giugno scorso dopo essersi abbuffato di pesce e ubriacato di vino ha tentato di ammazzare con bastone e coltello la coppia di amici con cui era andato a pescare alla diga ed aveva mangiato a sazietà, non sarebbe mai uscito dal carcere per un vizio di forma. In Italia il «vizio di forma» è sacro, non si aggiusta come una qualsiasi istanza imperfetta tra soggetti della pubblica amministrazione: il detenuto si rimette in libertà subito, anche se è accusato di tentato omicidio.

Il 25 giugno Dogariu è stato arrestato dalla Polizia di Comiso e di Vittoria, il 26 luglio il Tribunale del riesame di Catania lo ha rimesso in libertà; il giorno dopo la Procura della Repubblica di Ragusa ha dovuto emettere di gran corsa un nuovo ordine di indiziato di delitto eseguito dagli agenti del Commissariato di Vittoria. Dogariu, in sostanza, ha potuto assaporare solo 24 ore di libertà.