Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 946
VITTORIA - 04/07/2012
Cronache - Gli agenti l’hanno fermata in tempo prima che si lanciasse dalla finestra

Ragazza con disturbi mentali tenta il suicidio in via Ippari

I poliziotti sono stati chiamati dalla madre. E’ il secondo tentativo da domenica

Diciannovenne, romena, tenta il suicidio per la seconda volta in pochi giorni. Gli agenti del Commissariato, intervenuti giusto in tempo in via Ipperia, la parte più antica della città, hanno evitato l’insano gesto salvando la ragazza. E pare che non sia la prima volta che la giovane tenti di farla finita. Non sono problemi sentimentali, ma psicologici, che probabilmente richiederebbero l’intervento del Tso (trattamento sanitario obbligatorio).

La giovane, che presentava evidenti disturbi mentali, forse causati anche da una situazione familiare non molto agevole, sta dando parecchio lavoro ai poliziotti che sono dovuti intervenire in via Ipperia già un paio di volte per salvarle la vita. Martedì mattina la volante del commissariato è stata chiamata di nuovo a distanza di qualche giorno.

Gli agenti hanno appreso dalla madre della diciannovenne che quest’ultima, poco prima, aveva minacciato di lanciarsi dalla finestra del bagno che si affaccia direttamente sul dirupo della vallata dell’Ippari. Mentre la madre raccontava i fatti la giovane, che apparentemente sembrava avere superato la fase di sconforto, fulmineamente si metteva a correre verso il parapetto che sulla strada da’ verso la vallata con la chiara intenzione di ripetere nuovamente l’inconsulto gesto. I poliziotti riuscivano, con non poche difficoltà a rincorrerla e ad impedirle di realizzare l’insano gesto. L’arrivo del «118» ha permesso i primi soccorsi alla sfortunata ragazza.