Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 881
VITTORIA - 09/06/2012
Cronache - Razziavano di tutto nelle case disabitate vicine al cimitero di Scoglitti

Presi con mille chili di ferro vecchio nella motoape

Rosario Favitta e Rosario Romano a bordo di una motoape con una tonnellata di ferrame rastrellato nei pressi della frazione. Arrestati per ricettazione e furto aggravato
Foto CorrierediRagusa.it

Ciò che non fa il servizio pubblico nella legalità, lo fanno loro nell´illegalità, Rosario Favitta e Rosario Romano (foto da sinistra), pregiudicati per reati contro il patrimonio, il secondo anche sorvegliato speciale, volti molto noti nell’ambiente malavitoso vittoriese. Rastrellavano e bonificavano il territorio per smaltire ogni genere di rifiuti ferrosi. I Carabinieri di Scoglitti, su segnalazione di cittadini, li hanno fermati a bordo di un motocarro Ape Car con mille chilogrammi di ferro dentro il piccolo cassone. I militari hanno anche accertato che i due, oltre a prendere i rifiuti lasciati in discariche a cielo aperto, scardinavano anche case disabitate nei pressi del cimitero di Scoglitti alla ricerca di materiale ferroso.

Nel cassone del motocarro c’era di tutto: pezzi di ferro arrugginiti, uno pneumatico, due cerchioni in lega ed uno in ferro, parti di forcella di ciclomotore, tubi di grondaia, un pentolone in rame, un rubinetto e diversi accessori da bagno in materiale metallico, un telaio di bicicletta, alcune toppe di serratura di porte, una antenna da tv, diverse tubature idraulico, diversi ganci per serre, di cui alcuni asportati dalle varie abitazioni ed altri raccolti strada facendo.

Nelle vicinanza della motoape, i carabinieri hanno trovato anche Favitta e Romano ala lavoro, carichi di un tubo in ghisa pesante usato per le grondaie, della lunghezza di 3 metri, staccato poco prima da una delle abitazioni circostanti. Nell’abitacolo del mezzo, anche gli attrezzi da lavoro: 3 tenaglie, 1 mazzetta-martello con il manico rosso, 2 chiavi a stella 18/19, uno scalpello a taglio, 2 coltelli da cucina. Il tutto è stato sottoposto a sequestro unitamente al mezzo. I due arrestati devono rispondere di raccolta di materiale senza autorizzazione, ricettazione e furto aggravato.