Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 711
VITTORIA - 28/09/2007
Cronache - Vittoria - Fu il tramite del clan Dominante nell’omicidio Leonforte

23 anni ad Arangio Febbo

Il collaboratore di giustizia ha fornito informazioni essenziali

L’aver collaborato con la giustizia gli ha consentito di ottenere una pena lieve, rispetto all’omicidio di cui si rese complice. 23 anni di carcere sono stati inflitti dai giudici al vittoriese 37enne Joseph Arangio Febbo, ritenuto dagli investigatori l’anello di congiunzione tra il clan Dominante e colui che uccise il giovane Roberto Leonforte, nell’agosto del 97 nelle campagne di contrada Boscopiano.

Il killer in questione, contattato da Febbo, era Roberto Rocchetta, a sua volta fatto fuori dai suoi stessi mandanti. Febbo finì in carcere al termine dell’operazione Piazzapulita. Ben presto divenne collaboratore di giustizia, fornendo agli investigatori preziose informazioni sia sull’omicidio Leonforte che su altri episodi oscuri che insanguinarono l’ipparino negli anni 90.