Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1081
VITTORIA - 13/04/2012
Cronache - Concluse le indagini della Squadra Mobile e commissariato di Vittoria su Davide Avola

"Fitogest 2": maxi sequestro beni per 400mila euro

Il pregiudicato vittoriese in carcere da 3 anni per reati contro la persona ed il patrimonio
Foto CorrierediRagusa.it

L’operazione Fitogest 2 ha portato ad un maxisequestro di beni per un valore di 400 mila euro. Il provvedimento è stato emesso dal Presidente della Sezione penale del Tribunale di Ragusa nei confronti di Davide Avola, pluri pregiudicato vittoriese di 36 anni, in carcere da tre anni per reati contro la persona ed il patrimonio.

L’operazione Fitogest 2, portata a termine dalla Squadra Mobile di Ragusa, fa seguito all’omonima operazione che ha sgominato la banda che qualche anno fa si era resta protagonista di diversi furti di fitofarmaci destinati alle attività agricole. Avola, arrestato nel 2008 dopo un conflitto a fuoco nel quale era rimasto ferito, fu anche raggiunto l’anno successivo, da un’ordinanza della Dda di Catania, perché ritenuto parte del gruppo che aveva messo in atto il tentato omicidio nei confronti del boss Antonuccio, come confermato successivamente dalle testimonianze dei pentiti.

L´attività di verifica delle forze dell’ordine sulla situazione economica di Avola, ufficialmente disoccupato da oltre 10 anni, ha permesso di ricostruire l´ingresso del vittoriese in un gruppo che riciclava i proventi dei furti di fitofarmaci per diverse centinaia di migliaia di euro, attraverso una società dell´ipparino, la Green Service di Vittoria, impegnata in tale attività, a danno degli imprenditori del settore, mettendo in atto forme di concorrenza sleale.

Davide Avola ha avuto nella sua disponibilità notevoli quantità di denaro anche se ufficialmente non lavorava ed anche per questo motivo la Polizia ha approfondito le indagini nei suoi confronti. Altre quattro persone, vicine a Davide Avola, ma risultate dei prestanome sono state interessate dal provvedimento della magistratura. Oltre alla società tra i beni sequestrati risultano due immobili a Vittoria e Scoglitti, diversi autoveicoli, mezzi per l´attività agricola e alcuni conti correnti.

Nel corso del sequestro all´interno dell´azienda è stato rinvenuto anche un apparato sericolo per 30 mila metri quadrati coltivato a fiori e primizie. L’operazione Fitogest 2 continua per accertare altre responsabilità.