Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:21 - Lettori online 1306
VITTORIA - 20/02/2008
Cronache - Vittoria - Si tratta di un incensurato vittoriese

Trasformava pistole giocattolo
in armi letali: arrestato 25enne

E’ accusato di fabbricazione e detenzione di armi clandestine Foto Corrierediragusa.it

Trasformava pistole giocattolo in revolver offensive. Filippo Cilia, incensurato vittoriese di 25 anni, è finito in carcere con l’accusa di fabbricazione e detenzione di armi clandestine e di munizioni.

Il giovane è stato arrestato al termine di una perquisizione domiciliare in contrada Surdi dagli uomini del Commissariato di Vittoria. Cilia è stato anche denunciato per i reati di falsificazione di documenti e uso di atto falso. I poliziotti hanno trovato armi giocattolo, modificate e rese capaci di offendere, calibro 6,35, entrambe provviste di relativo caricatore, 12 cartucce calibro 7, 21 cartucce calibro 9 ed una fondina (nella foto).

Venivano, inoltre, rinvenuti vari documenti inerenti alle assicurazioni false, carte d’identità falsificate, contratti di lavoro presumibilmente falsi, contratti di prestiti con una società finanziaria ed altro materiale cartaceo al vaglio degli operatori. Filippo Cilia si serviva anche di un computer e di 22 pezzi tra cd e dvd che potrebbero essere stati utilizzati per falsificare documentazione di vario tipo.

Cilia, che risulta essere un bracciante agricolo al momento disoccupato, coniugato, incensurato, dopo le formalità di rito è stato condotto al carcere di Ragusa a disposizione del magistrato della Procura della Repubblica di Ragusa, Nicoletta Mari. Sono in corso ulteriori accertamenti sul materiale cartaceo ed informatico sequestrato.

Continua a Vittoria l’impressionante ondata di furti in abitazioni. In via Giovanni La Lota ignoti hanno rubato circa 6.000 euro, gioielli ed una patente di guida. Nel corso del servizio di pattugliamento del territorio, inoltre, la Polizia ha rinvenuto due autovetture risultate oggetto di furto: la prima, una Fiat 500, della quale era stato denunciato il furto il 18 febbraio scorso presso la Questura di Ragusa; la seconda, una Fiat Panda che era stata rubata il 14 febbraio scorso ed il cui furto era stato denunciato al Commissariato di Vittoria. Entrambi gli automezzi sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari.

In contrada Macconi, invece, è stato segnalato un furto dentro un’azienda agricola. Il proprietario dell’azienda ha denunciato un ammanco di circa 600 litri di gasolio agricolo, custodito in una cisterna di pertinenza dell’azienda medesima. Lo stesso comunicava, altresì, di aver notato alcune persone fuggire tra le serre non riuscendo, tuttavia, a fornire ulteriori particolari. Gli operatori controllavano tutta la zona circostante e rinvenivano 18 bidoni in plastica contenenti il gasolio oggetto del furto, nascosti in una zona adiacente la strada provinciale 31 e pronti per essere asportati. Il tutto veniva restituito al legittimo proprietario.

Filippo Cilia