Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 679
VITTORIA - 26/02/2012
Cronache - Manette per un tunisino 25enne

Tenta di estorcere 50 euro ad accompagnatrice, arrestato

Con le accuse di estorsione e ricettazione Foto Corrierediragusa.it

Aveva chiesto 50 euro ad una accompagnatrice turistica francese di Vittoria per farle riavere un braccialetto rubatole qualche giorno prima. Con le accuse di estorsione e ricettazione è finito in manette il tunisino 25enne Imed Sayari (foto), residente a Scoglitti, senza fissa occupazione. Il tunisino era già finito in manette nel maggio 2011 per detenzione di droga, 2 etti di hashish, ai fini dello spaccio. Stavolta il tunisino aveva avvicinato la donna per strada, dicendole che per riavere il braccialetto doveva recarsi con le 50 euro da consegnare a Punta Braccetto, dove avrebbe trovato lo stesso immigrato ad attenderla.

Ma l’accompagnatrice turistica francese si è invece recata dai Carabinieri e così sono stati i militari a fare una bella «sorpresa» all’estorsore. All’appuntamento concordato dalla ragazza su suggerimento dei Carabinieri, infatti, si sono presentati anche questi ultimi, trovando in tasca all’immigrato il famoso braccialetto che lo inchiodava alle proprie responsabilità.