Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 653
VITTORIA - 15/02/2012
Cronache - Manette per il vittoriese Aurelio Arena, 43 anni, vittoriese

Minaccia di darsi fuoco e tenta di strangolare la moglie

L’uomo è accusato di tentato omicidio Foto Corrierediragusa.it

Un uomo minaccia di darsi fuoco e di far diventare delle torce umane anche i suoi figli. Tutto questo prima di tentare di strangolare la moglie. Momenti di pura follia a Vittoria, dove le manette sono scattate per Aurelio Arena (foto), 43 anni, disoccupato, già noto agli inquirenti per reati contro il patrimonio. L’uomo, in preda al raptus omicida scaturito dall’ennesima lite coniugale, ha dato di matto afferrando un contenitore di plastica per detersivi colmo di benzina, cospargendosela addosso e gettandola anche addosso ai figli, tra cui una ragazza minorenne. Poi Arena ha preso un accendino, brandendolo in maniera minacciosa con l’intento di appiccare il fuoco.

La reazione della moglie ha indotto l’uomo a sfogare la sua rabbia in altro modo. Arena ha difatti schiaffeggiato la donna, rincorrendola fino al cortile di casa, dove ha tentato di strangolarla, premendole sul collo il bastone di legno di un randello da giardino. Nel frattempo qualcuno ha chiamato i Carabinieri, che hanno faticato non poco per riportare alla calma l’uomo, colpito alla testa dalla donna con un’asta di ferro per divincolarsi dalla presa mortale del violento marito.

Aurelio Arena è stato arrestato per tentato omicidio. Non era la prima volta che l’uomo andava in escandescenze, a quanto pare per una mal digerita convivenza della figlia maggiorenne con un ragazzo più grande di lei. L´uomo, che si trova rinchiuso nel carcere di Ragusa, era stato denunciato poco tempo prima dalla moglie per maltrattamenti in famiglia.