Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 1001
VITTORIA - 06/12/2011
Cronache - Continuano le indagini che hanno portato al sequestro di beni di lusso per 5 milioni

«Deutsch Galaxy», la Finanza controlla anche «Rinascita»

I finanzieri hanno prelevato documentazione dalla sede della cooperativa. Potrebbero essere ascoltati i dirigenti

La «Deutsch Galaxy», l´operazione che ha portato al sequestro di beni di lusso per un importo pari a cinque milioni di euro in uso all´imprenditore Gaetano Tedesco e familiari, potrebbe riservare fra non molto altre importanti novità. La settimana scorsa, la Guardia di finanza, secondo indiscrezioni abbastanza fondate, si è presentata nella sede legale della cooperativa «Rinascita», quella che, ai tempi del boom economico, fu la più grande e la più imponente cooperativa "rossa" del Meridione. Per ora si sa che sono stati prelevati documenti e ascoltate alcune persone. Ma è probabile che anche i dirigenti della cooperativa siano sentiti a breve dagli inquirenti.

Oggi la «Rinascita» è in piena recessione economica. Negli ultimi anni, mentre si sono combattute lotte interne per il mantenimento della leadership fra la presidenza di Giuseppe Di Bona e altre persone che hanno tentato la scalata alla coop, l´azienda di commercializzazione di prodotti ortofrutticoli si è ridotta notevolmente in percentuali di associati, dipendenti e di conferimenti dei soci.

Ma cosa c´entra la «Rinascita» con l´indagine interforze che Finanza, Polizia e Carabinieri hanno portato alla luce la scorsa settimana? Non filtrano molte notizie dagli uffici investigativi, se non la certezza che sarebbero emersi atti di straordinaria gestione che si collegano con la «Galassia».