Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 496
VITTORIA - 24/11/2011
Cronache - Ennesimo atto delinquenziale e intimidatorio al primo cittadino

Atto vandalico contro il sindaco Giuseppe Nicosia

Ignoti hanno versato olio combustibile sopra la vettura parcheggiata nel centro abitato. Solidarietà di Pollara (Sel) e La Rosa (FdS)
Foto CorrierediRagusa.it

Olio combustibile sopra l’auto del sindaco di Vittoria. «È l’ennesimo atto vandalico di qualche povero delinquente», queste le parole del sindaco Giuseppe Nicosia (foto) dopo l’azione delittuosa compiuta, la scorsa notte, ai danni della sua auto, parcheggiata nel centro cittadino, da ignoti che l’hanno ricoperta di olio combustibile esausto.

«Ho già provveduto a denunciare il fatto alle autorità competenti - continua il sindaco - ma, come al solito, questi delinquenti non riusciranno ad intimidire la mia azione amministrativa. Anzi, questi atti delinquenziali mi danno la conferma che se stiamo dando fastidio a qualcuno, è segno che stiamo operando bene».

Sinistra Ecologia Libertà di Vittoria esprime in un comunicato firmato dal segretario Pippo Pollara esprime «viva solidarietà al Sindaco Giuseppe Nicosia per il vile e grave atto intimidatorio subito. Di fronte a simili episodi ci mostriamo seriamente preoccupati per il clima di imbarbarimento che sempre più impregna la convivenza civile della nostra città. Troppi episodi aspettano ancora soluzioni ed interpretazioni giudiziarie. Auspichiamo che le forze dell´ordine e la magistratura sappiano far luce quanto prima su tutti questi eventi delittuosi e consegnino alla città un clima di serenità».
Anche Andrea La Rosa, capogruppo di Forza del Sud, ha inviato solidarietà al sindaco.

«Piena e incondizionata solidarietà al sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia- scrive La Rosa- Gli atti vandalici, e peggio ancora quelli intimidatori, vanno condannati. Sempre e comunque. Senza se e senza ma. La politica si interroghi su quanto sta accadendo, il verificarsi di atti vandalici del genere deve farci fermare per un momento per farci capire qual è il contributo che possiamo dare per evitare il verificarsi di incresciosi episodi del genere».