Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1030
VITTORIA - 03/11/2011
Cronache - Protagonisti un intero nucleo familiare di Acate e un parente

Non paga merce a Fanello, spedizione punitiva per un uomo

La successiva attività di indagine svolta dalla Polizia ha permesso di risalire agli autori dell’aggressione che sono stati segnalati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ragusa

L’acquirente non onora il debito della merce comprata al mercato ortofrutticolo di Vittoria, "paga" tutto il mediatore, quello che aveva favorito la transazione commerciale. Picchiato con calci e pugni e finito in ospedale per lesioni giudicate guaribili in 10 giorni. E’ stata una vera e propria spedizione punitiva compiuta da un intero nucleo familiare di Acate. Due fratelli e 2 figli e un nipote, tutti segnalati all’autorità giudiziaria per lesioni personali in concorso.

Secondo la versione fornita dal Commissariato di Vittoria, uno dei due genitori, titolare di un box al mercato ortofrutticolo di contrada Fanello, vantava un credito di 7mila euro da parte di una persona che aveva acquistato merce presso la sua attività commerciale. Trascorsi alcuni mesi, il debito non è stato ancora estinto e il titolare del box invita più volte la persona che aveva fatto da mediatore nella compravendita, un vittoriese di anni 40, a pagare il dovuto. Il mediatore risponde di non potersi fare carico del debito, in quanto semplice mediatore.

La cosa non finisce lì. Alcuni giorni fa, il titolare del box unitamente al fratello, a due figli e ad un nipote, figlio del fratello, rintraccia il mediatore e, dopo una diatriba scaturita sempre dal debito insoluto, lo picchiano di santa ragione con calci e pugni. La vittima dell’aggressione ha presentato regolare denuncia fornendo, tuttavia, pochi dati sui suoi aggressori. La successiva attività di indagine svolta dalla Polizia ha permesso di risalire agli autori dell’aggressione che sono stati segnalati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ragusa.

Oltre il fatto di cronaca nera, c’è il fenomeno dei «tappi» di cui tanto ci siamo occupati e delle denunce effettuate dalla Guardia di finanza nei confronti di presunti insolventi che hanno acquistato merce per qualche milione di euro senza mai pagare i commissionari ortofrutticoli. Quando la corsa si tira troppo è possibile che si spezza e che qualcuno decida di farsi giustizia con le proprie mani. E’ quello che ha fatto il commissionario con l’aiuto del fratello dei figli e di un nipote. La vittima dell’aggressione, il soggetto visibile, il mediatore, colui che ha favorito lo scambio non andato a buon fine. Un brutto segnale, perché d’ora in poi anche i mediatori devono pensarci due volte prima di presentare un ottimo acquirente al venditore.


ASSICURAZIONE DEI CREDITI
04/11/2011 | 13.37.32
FRANCESCO TUMMINIA

Prevenire le truffe nel settore ortofrutticolo e´ possibile: i consigli di Euler Hermes

La crisi dei mercati globali, nonché la necessità di vendere da parte delle aziende
senza un´analisi accurata e professionale dei propri clienti, spesso è causa di
truffe (vedi Ortomercato di Vittoria) o rilevanti perdite che determinano talune
volte "danni" irreparabili.

I dati raccolti da Unioncamere in Sicilia parlano chiaro, quasi 20.000 aziende hanno chiuso i battenti nel primo semestre dell’anno in corso. Diventa quindi determinante, per una solida crescita aziendale, avvalersi di una Compagnia che "aiuti" l’azienda nella propria attività giornaliera.

La Euler Hermes Siac è la Compagnia leader in Italia dell´assicurazione del credito fin dal 1927, facente parte del gruppo Allianz.

La Società è un valido partner commerciale che consente alle aziende di selezionare i propri clienti, monitorando le transazioni commerciali di oltre 40 milioni di aziende in tutto il mondo, verificandone la solidità ed affidando adeguatamente i buyers sia italiani che esteri, in base all’effettiva capacità di rispettare gli impegni presi, contribuendo quindi ad indirizzare la politica di vendita verso mercati e clienti più sicuri.

Nel caso di mancato pagamento, Euler Hermes Siac assiste l´azienda nel recupero
del credito e, qualora ciò non risultasse possibile, risarcisce rapidamente l’azienda.

Nel primo semestre del 2011, rileviamo che i mancati pagamenti in Italia tornano a salire (+30percento) ed anche i mercati esteri sono in sofferenza.

L’assicurazione del credito commerciale a breve termine è altresì uno strumento
efficace e sicuro nel contenimento dei costi di gestione del credito per le Pmi (piccole e medie imprese), ed è utile al miglioramento del loro merito creditizio (grade) per la concessione del credito da parte degli istituti finanziari.

Per maggiori informazioni, invitiamo a visitare il sito aziendale (www.eulerhermes.it) ed a rivolgersi ad una delle Agenzie Generali richiedendo la visita di un consulente assicurativo per valutare opportunamente le esigenze della singola impresa.