Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1506
VITTORIA - 27/07/2011
Cronache - Con prognosi tra i tre ed i trenta giorni

Maxi incidente con 7 feriti sulla Vittoria-Gela

Tutti i feriti sono di Vittoria e sono stati medicati e curati allo ospedale "Guzzardi"

E´ di sette feriti, con prognosi tra i tre ed i trenta giorni, il bilancio di un incidente stradale che si è registrato domenica pomeriggio sulla Statale 115 nel tratto Vittoria-Gela, all´altezza del chilometro 291+ 400 in territorio vittoriese, rilevato dalla Polstrada di Ragusa.

Tutti i feriti sono di Vittoria e sono stati medicati e curati allo ospedale "Guzzardi". Coinvolte nel sinistro quattro autovetture: una Bmw che andava da Gela a Vittoria, così come una Fiat Marea ed una seconda Bmw ed una Ford Focus che, invece, procedeva nel senso di marcia opposto. Il primo veicolo era condotto da D.G., una donna di 43 anni, con a bordo T.G. altra donna di 58 anni e due bambine, R.S. di 7 anni e D.A. di otto.

Le due donne hanno rimediato ferite giudicate guaribili in sette e tre giorni, la prima bimba in 4 giorni mentre la seconda è rimasta illesa. La Ford Focus era condotta da M.C. di 48 anni, vittoriese con a bordo M.F. di 21 anni e M.R. di 18 anni. L´automobilista guarirà in sette giorni, il ventunenne in trenta mentre l´altro ragazzo in cinque giorni.

La terza auto, la Fiat Marea era guidata da S.M. di 50 anni che, nell´incidente, ha rimediato ferite guaribili in quattro giorni, mentre è rimasto illeso G.M. di 41 anni alla guida della seconda Bmw coinvolta nel maxi incidente. Il sinistro ha fatto registrate un forte rallentamento sulla Statale per alcune ore per consentire dapprima ai sanitari giunti con le ambulanze del 118 di prestare le prime cure ai feriti e, quindi, traportarli in ospedale e, successivamente, per i rilievi effettuati dagli agenti della Polstrada di Ragusa.