Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 736
VITTORIA - 11/05/2011
Cronache - Cresce il numero degli immigrati arrestati per spaccio di droga

Tunisino e algerino presi con 200 grammi di hascisc

Hanno tentato la fuga nei pressi della rotatoria dei «Cinque Zucchi», ma i militari dell’Arma li hanno raggiunti dopo un breve inseguimento

Arrestati dai Carabinieri Imed Sayari, tunisino di 34 anni, e Mustapha Cherrabba, algerino di 46 anni, entrambi residenti a Vittoria, entrambi braccianti agricoli. Sono gli ultimi arresti di immigrati di un elenco che si è ingrossato notevolmente dopo l’operazione «Coast to Coast» condotta dai Carabinieri di Vittoria e Ragusa. E sempre i militari dell’arma hanno arrestato questi ultimi due, nelle cui abitazioni sono stati rinvenuti panetti di hascisc per un peso complessivo di 200 grammi.

L’intervento dei militari è scattato nella notte fra martedì e mercoledì, in contrada «Cinque Zucchi», crocevia Scoglitti, Santa Croce Camerina, Vittoria, Comiso e Ragusa. Un passaggio obbligato anche per malavitosi, spesso controllato dalle forze dell’ordine. Nel corso di un servizio di perlustrazione notturna predisposta dal tenente colonnello Nicodemo Macrì, una pattuglia del Nucleo Radio mobile ha intercettato una Ford Fiesta con due persone a bordo. Anziché fermarsi davanti alla paletta dell’alt, i due stranieri hanno accelerato favorendo così l’inseguimento da parte dei carabinieri, che hanno bloccato i due dopo qualche chilometro. Scesi dall’auto, Sayari e Cherrabba sono stati controllati da cima a fondo. Ma la sorpresa è giunta al termine della perquisizione domiciliare dei due. Duecento grammi di hascisc è un peso abbastanza considerevole per lucrare un po’ di soldi ai danni di tossici locali e forestieri.