Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1361
VITTORIA - 22/04/2011
Cronache - Vittoria: il caso dei resti ritrovati nel cassonetto

Ossa cassonetto, sono d´epoca romana trafugate a Porto Empedocle

I carabinieri di Canicatti hanno contattato il commissariato di Vittoria. L’archeologo Domenico Romano: «Appartengono a un uomo vissuto intorno al 1000 dopo Cristo». Indagini per risalire agli autori del trafugamento
Foto CorrierediRagusa.it

Le ossa (foto) ritrovate nella spazzatura non erano di un medico ma un uomo vissuto intorno all’anno 1000 d.C., epoca romana Sono state trafugate dagli scavi archeologici nella zona di Porto Empedocle, dove una società cooperativa archeologica di Firenze sta effettuando lavori per conto della Soprintendenza ai Beni culturali di Firenze. Sono state riconosciute dall’archeologo Domenico Romano, che lavora per conto della società fiorentina.

Rientra, dunque, la prima ipotesi del medico vittoriese che si era liberato delle ossa dopo averle studiate. I Carabinieri di Canicattì, che avevano ricevuto denuncia del trafugamento, hanno contattato il Commissariato di Vittoria per informare dell’accaduto. Dalle foto scattate dalla Scientifica, l’archeologo Romano ha riconosciuto senza ombra di dubbio l’appartenenza di quelle ossa: resti di uno scheletro umano risalente a epoca romana, più o meno intorno all’anno 1000 dopo Cristo.

L’archeologo aveva sporto regolare denuncia di furto alla Stazione Carabinieri di Racalmuto. Sono in corso accordi per la restituzione dei reperti alla cooperativa archeologica. Sono in corso indagini per risalire agli autori del trafugamento.


Macchina del tempo
13/06/2011 | 12.07.47
Antonio Guerrieri

Da quand´è che nel 1000 d.C. siamo in epoca romana?