Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1006
VITTORIA - 16/03/2011
Cronache - Vittoria: disavventura singolare di un ladro e del complice in contrada Bonincontro

Tenta di rubare rame e resta ustionato su fianchi e glutei

G.D.B. s’era arrampicato su un palo dell’alta tensione, ha tranciato un cavo e la scossa l’ha scaraventato a terra ustionato. Guarirà in 50 giorni

Ha rischiato di morire per una scarica di corrente ad alta tensione mentre tenta di rubare fili di rame in contrada Bonincontro. G.D.B. è stato portato in ospedale dal complice con cui stava "lavorando". E’ ricoverato e guarirà in 50 giorni.

E’ giunto presso il nosocomio con tutto il fianco destro e i glutei ustionati. Alla Polizia inizialmente ha detto di essersi ustionato mentre effettuava lavori nella sua casa rurale. Versione che la Polizia non ha creduto, perché conosceva già il soggetto per vari reati e perché nei pressi dell’ospedale ha notato anche l’altro individuo, noto pure agli uffici del commissariato, risultato essere il complice del tentato furto.

Pressato dalle domande dei poliziotti, G.L.T., 40 anni, ha detto la verità. Che il suo amico s’è arrampicato su un palo di cemento per tranciare un filo d’alta tensione. All’improvviso è stato scaraventato a terra da una forte scossa elettrica ed è stato soccorso in stato di shock. La Polizia s’è recata in contrada Bonincontro ed ha accertato che il filo tranciato penzolava ancora dal palo. Personale dell’Enel ha ripristinato il posto e i due vittoriesi sono stati denunciati per tentato furto e danneggiamento aggravato.