Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 880
VITTORIA - 30/11/2010
Cronache - Vittoria: la rapina dello scorso settembre che fruttò 8mila 500 euro

Preso il terzo rapinatore della Monte dei Paschi

Si tratta di Giuseppe Avila. Le manette erano già scattate per Ignazio Rimmaudo, incensurato, e per Daniele Ficicchia, quest’ultimo già noto per reati specifici, entrambi di 20 anni Foto Corrierediragusa.it

Anche il terzo componente della banda di rapinatori della Monte dei Paschi di Siena di Vittoria è finito in manette. La Squadra mobile ha arrestato Giuseppe Avila (nella foto), 27 anni, pluripregiudicato vittoriese. L’uomo, sottoposto al regime della sorveglianza speciale, era riuscito a dileguarsi dopo la rapina dello scorso settembre, mentre gli altri due complici erano stati presi grazie al coraggio e al senso civico di un testimone.

Le manette erano scattate per Ignazio Rimmaudo, incensurato, e per Daniele Ficicchia, quest’ultimo già noto per reati specifici, entrambi di 20 anni. Rimmaudo e Ficicchia si erano presentati davanti al cassiere con il volto parzialmente travisato e armati di taglierino. Erano poi fuggiti con il terzo complice, ora riconosciuto come Giuseppe Avila, che aspettava in macchina.

Gli agenti, individuati i presunti rapinatori, erano andati a cercarli senza fortuna nelle loro abitazioni, in contrada Forcone, non lontano da piazza Italia, luogo della rapina. Erano stati trovati, invece, a casa di un loro amico comune, che con il colpo non c’entrava nulla. Stavano dividendo il bottino. Otto mila e 500 in tutto, 2 mila e 800 a testa. Le indagini proseguono per accertare se i 3 siano anche gli autori delle rapine di Comiso e della gioielleria «Princess» di Antonio Prelati.

Nella foto sotto da sx Ignazio Rimmaudo e Daniele Ficicchia