Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1236
VITTORIA - 19/10/2010
Cronache - Vittoria: offensiva dei Carabinieri contro lo spaccio e altri reati

Spacciavano eroina, manette per due tunisini

Altri immigrati sono invece stati arrestati per rapina

Due tunisini di 22 e 36 anni, Ibrahim Anis e Ammar Mouhamed Hedi, il primo clandestino e il secondo bracciante agricolo, sono stati arrestati dai carabinieri per spaccio di droga. Gli immigrati smerciavano la sostanza stupefacente tra Vittoria e Comiso e abitavano in una casa di contrada Gaspanella.

Dalla perquisizione domiciliare sono saltati fuori due involucri contenenti con 10 grammi di eroina e 150 euro, probabile provento dell’attività di spaccio. I due tunisini sono stati quindi arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Al più giovane è stata altresì contestata l’inottemperanza al decreto di espulsione notificatogli nel novembre 2009 dalle autorità competenti di Messina, dove il clandestino aveva soggiornato per un breve periodo.

A seguito del più vasto controllo del territorio, i militari dell’Arma di Acate, Comiso e Chiaramonte Gulfi, che fanno capo alla Compagnia di Vittoria, hanno tratto in arresto Nucer Turkia, 25 anni, braciante agricolo, per rapina aggravata; Naoufel Ben Mahioub, 23 anni, bracciante e residente a Comiso. I due, in concorso fra loro, hanno aggredito, armati di un bastone e un un coltello una giovane coppia, lei A.M.19 anni rumena e lui M.M. 18 anni tunisino, ai quali hanno sottratto la somma di 200 euro che i giovani avevano nel portafogli.

Per impossessarsi del denaro i due malviventi avrebbero colpito la vittime con il bastone che avevano con loro procurando contusioni giudicate guaribili in 6 giorni ciascuno dal pronto soccorso dell’ospedale di Vittoria. La giovane coppia subito dopo aver subito la rapina, contattava «112» chiedendo l’aiuto dei Carabinieri i quali, nel volgere di poco tempo intercettavano gli aggressori ancora con il portafogli rubato addosso.

I Carabinieri della Stazione di Comiso, invece, hanno tratto in arresto Salah Lawini, tunisino 26 anni, residente a Vittoria, e Bassan Ben Zinab, anch’egli tunisino 27 anni, perché irregolari in territorio italiano. Carabinieri di Comiso proprio in quei giorni per lo stesso reato. Nell’ambito del servizio su tutto il territorio, inoltre, sono stati denunciate 8 persone per reati vari.