Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1011
VITTORIA - 22/09/2010
Cronache - Vittoria: 45enne ai domiciliari al termine della lunga attività d’indagine dei carabinieri

Tenta estorsione al mercato di Fanello, arrestato vittoriese

Le indagini proseguono per accertare l’esistenza di un presunto complice Foto Corrierediragusa.it

Aveva posto in essere delle tentate estorsioni ai danni dei commissionari del mercato ortofrutticolo di Fanello a Vittoria. E’ stato arrestato ed ammesso agli arresti domiciliari un vittoriese di 45 anni, Giovanni Paternò (nella foto). L´uomo chiedeva agli operatori del mercato 500 euro, a titolo di tangente, in nome e per conto della «famiglia» di Vittoria «Dominante - Marmarari».

Sono stati i carabinieri ad ammanettare Paternò, al termine di una lunga e articolata attività d’indagine volta a far luce sul fenomeno delle estorsioni, che, da qualche tempo, pare potesse attecchire al mercato ortofrutticolo.

L’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal giudice per indagini preliminari del tribunale di Ragusa, è stata eseguita dai militari in queste ore. Come accennato, a Giovanni Paternò sono stati concessi i domicliari nella sua abitazione di Vittoria.

Stando alle indagini, l’uomo chiedeva denaro agli operatori di Fanello, millantando l´appartenenza a clan mafiosi, per non intralciare il normale prosieguo delle attività commerciali ed evitare agli operatori non meglio specificati "danni". Paternò non era comunque riuscito nel suo intento, dal momento che le denunce a suo carico erano scattate da parte delle stesse vittime designate, ben decise a non sottostare al ricatto. Le indagini proseguono per accertare l´esistenza di un presunto complice del vittoriese.