Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1045
SCICLI - 30/11/2007
Cronache - Scicli - Le indagini sulla gestione di San Biagio

La Guardia di Finanza
ha sequestrato altri
documenti sulla discarica

Il blitz nella sede del comune fa discutere e potrebbe essere collegato con i sequestri eseguiti anche a Modica e Pozzallo Foto Corrierediragusa.it

Continua a far discutere a Scicli il blitz della Guardia di Finanza nella sede del comune. I finanzieri si sono recati negli uffici di ragioneria per acquisire i documenti sulla gestione e sui pagamenti riguardanti la discarica comprensoriale di San Biagio.

La visita delle Fiamme Gialle sembra non avere alcun collegamento con i fatti dei giorni scorsi, quando ignoti sono entrati all’interno delle stanze della contabilità comunale rovistando nei cassetti e tagliando alcuni cavi elettrici.

Sembra invece che il blitz sia collegato ad una precisa inchiesta partita qualche giorno fa con il sequestro di atti a palazzo San Domenico a Modica. Tutto questo si è verificato in un momento di particolare difficoltà economica per i comuni di Modica e Scicli, con quest’ultimo ente che vanta un credito per svariati milioni di euro nei confronti di Modica, Ispica e Pozzallo.

Intanto i quattro dipendenti della Icom (la ditta che gestice la discarica di San Biagio) continuano con lo sciopero bianco per la mancata corresponsione degli stipendi relativi agli ultimi due mesi. La protesta dei lavoratori crea disagi agli operatori degli autocompattatori per lo scarico di rifiuti solidi urbani, consentito solo ogni mezzora. La Icom versa in grosse difficoltà di cassa a causa dei ritardi con cui percepisce le somme dovute dai comuni e quindi dall´Ato ambiente.