Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 974
SCICLI - 29/10/2009
Cronache - Scicli: l’abitazione di Virgilio Giglio, lo sciclitano possessore di 20 randagi

Dissequestrato il casolare dei cani assassini

Al Pisciotto, dove lo scorso marzo fu sbranato vivo il piccolo Giuseppe Foto Corrierediragusa.it

E’ stata accolta l’istanza di dissequestro del casolare – canile (nella foto) di Virgilio Giglio, il possessore dei cani del Pisciotto, tornato nel frattempo in libertà. La richiesta, reiterata dall’avvocato Francesco Riccotti, era stata in precedenza respinta dal riesame di Ragusa.

Giglio potrà dunque far ritorno nell’immobile allo stato rustico dove lo sciclitano di 64 anni, accusato di omicidio colposo per la morte del piccolo Giuseppe Brafa, viveva in stato di semi indigenza assieme ad almeno una trentina di cani, alcuni dei quali avrebbero sbranato vivo il bambino di 10 anni.