Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 533
SCICLI - 18/06/2009
Cronache - Scicli: divieto di balneazione nello specchio d’acqua interessato

Scicli: rinvenuto ordigno bellico nella frazione di Bruca

Dall’ordinanza redatta dai militari della Guardia Costiera, si evince che l’ordigno ha una forma cilindrica avente un diametro di circa 15 centimetri e lungo 45 centimetri

Rinvenuto ordigno bellico a Bruca, frazione di Scicli. Il ritrovamento è stato effettuato, ieri mattina, su segnalazione di un pescatore del posto, dai militari della Capitaneria di porto di Pozzallo a circa 100 metri dalla battigia e a 4 metri di profondità.

Dall’ordinanza redatta dai militari della Guardia Costiera, si evince che l’ordigno ha una forma cilindrica avente un diametro di circa 15 centimetri e lungo 45 centimetri. L’ordigno è segnalato con un gavitello costituito da un bidone di colore bianco. Dalla Capitaneria di porto di Pozzallo fanno sapere che solo nella mattinata di oggi si saprà il giorno e l’ora del brillamento dell’ordigno.

La Capitaneria, inoltre, ha interdetto l’area interessata e lo specchio d’acqua ai bagnanti e ai pescatori ricadenti entro un raggio di 200 metri ove risulta rinvenuto l’ordigno bellico e ricorda che i contravventori dell’ordinanza saranno ritenuti responsabili per i danni che posso derivare a terzi in conseguenza del loro comportamento e saranno puniti salvo che il fatto non costituisca un più grave illecito.

Tutte le informazioni potranno essere richieste presso la Capitaneria di porto di Pozzallo (tel. 0932-953327). Per eventuali segnalazioni, è attivo anche il 1530, il numero «Blu» gratuito.