Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 730
SCICLI - 24/02/2009
Cronache - Scicli: Il proprietario pensava fossero botti di carnevale

Scicli: spari contro una rivendita di prodotti agricoli

Il locale è di proprietà dell’imprenditore agricolo Giovanni Galizia. Indagini in corso da parte dei Carabinieri

Il proprietario non si era preoccupato, pensando che gli spari contro l’ingresso del suo magazzino di commercializzazione di prodotti per l’agricoltura fossero dei semplici botti di Carnevale. Solo stamattina ha scoperto che non si trattava di uno scherzo.

Quattro colpi d’arma da fuoco, una pistola, sono stati esplosi nella notte tra lunedì e martedì all’indirizzo della porta di ingresso della rivendita di prodotti per l’agricoltura di Giovanni Galizia, imprenditore sessantacinquenne di Scicli.

L’uomo abita nell’immobile adiacente a quello della sua attività professionale. Aveva sentito nottetempo gli spari, ma non si era allarmato, attribuendo il rumore agli spari divertiti di qualcuno che festeggiava il Carnevale. Ma così non è stato. Stamani quattro fori di proiettile dicevamo in maniera in equivoca che qualcuno gli ha voluto mandare un avvertimento. Un brutto avvertimento in un paese in cui è solito bruciare le auto per mandare messaggi intimidatori. Fuori dal codice usuale, l’atto intimidatorio ha scosso l’opinione pubblica sciclitana.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Donnalucata e i colleghi della Compagnia di Modica e della Stazione di Donnalucata, guidati dal capitano Alessandro Loddo. La vittima del messaggio intimidatorio è padre del consigliere provinciale Silvio Galizia.

(Fonte: sciclinews.com)