Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 948
SCICLI - 20/11/2008
Cronache - Scicli - Era accusato di rifiuto di atti d’ufficio

Scicli: assolto l´ex sindaco Falla

Coimputato l’ex presidente del consiglio comunale Fiorilla Foto Corrierediragusa.it

Sono stati assolti perché il fatto non costituisce reato il già sindaco di Scicli Bartolomeo Falla (nella foto) e l’ex presidente del consiglio comunale Armando Fiorilla, difesi dagli avvocati Cesare Borrometi e Luigi Piccione. Il collegio penale presieduto dal giudice Giovanna Scibilia ha accolto le richieste del pm Maria Mocciaro, assolvendo i due imputati dal reato di rifiuto di atti d’ufficio. Il processo scaturì dalla denuncia presentata nell’ottobre 2003 da alcuni cittadini ai quali erano state espropriate delle aree dal comune. Su questa circostanza era già stato celebrato un processo conclusosi in favore dei denuncianti. Il giudice aveva stabilito un rimborso di 400 milioni di vecchie lire.

Il comune non versò nulla e anzi vinse il ricorso. Dopo la sentenza di primo grado cominciarono ad arrivare le diffide, ma l’ente continuò a non riconoscere il corrispettivo pattuito per l’occupazione delle aree, che ammontava complessivamente a quasi 260mila euro. Secondo i querelanti, Falla e Fiorilla, ciascuno per le rispettive responsabilità, non avrebbero approvato ed inserito la somma nel capitolo dei debiti fuori bilancio. Il primo cittadino avrebbe avuto il compito di presentare l’argomento all’attenzione del consiglio comunale, mentre Fiorilla avrebbe dovuto convocare la seduta previo inserimento del punto all’ordine del giorno.