Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 28 Luglio 2017 - Aggiornato alle 0:15 - Lettori online 939
SCICLI - 16/03/2017
Cronache - L’uomo fu arrestato nel marzo 2012 dai carabinieri

Stalking alla ex e alla vigilessa: assolto

La pubblica accusa aveva invece chiesto la condanna a 9 mesi di reclusione Foto Corrierediragusa.it

Assoluzione con formula piena per il 44enne sciclitano Giovanni Marinero, arrestato nel marzo 2012 dai carabinieri con l’accusa di stalking nei confronti della ex moglie e di una vigilessa di cui l’uomo si era invaghito, non ricambiato. Il giudice del tribunale di Ragusa Elio Manenti ha assolto l´imputato da tutte le accuse, in accoglimento della richiesta avanzata dall´avvocato di fiducia Gianluca Cottone. Il pm Sonia Vizzini aveva invece chiesto la condanna a 9 mesi di reclusione. Tre settimane dopo l´arresto, i giudici del riesame etnei avevano annullato l’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dall´allora gip di Modica.

Secondo quanto a suo tempo accertato dai militari, l´uomo avrebbe perseguitato la sua ex moglie fino a quando non gli fu fatto divieto di avvicinamento alla donna. L´imputato allora si invaghì di una giovane vigilessa, che, sempre stando alle indagini, sarebbe stata costretta a subire telefonate insistenti, appostamenti davanti alla propria abitazione, inviti a cena e regali da parte dell´imputato, come nel giorno di Santa Lucia, quando l’uomo si sarebbe presentato con un anello con diamanti per dichiarare il suo amore. Stante il rifiuto, Marinero avrebbe poi aggredito la donna. Ora l´assoluzione decisa dal giudice monocratico del tribunale ibleo.