Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 226
SCICLI - 07/10/2008
Cronache - Scicli - Processo per direttissima in tribunale

Patteggia il tunisino violento che ha picchiato 2 finanzieri

Al clandestino sono stati inflitti un anno e 2 mesi di carcere Foto Corrierediragusa.it

Convalida dell’arresto e patteggiamento della pena ieri mattina nel processo per direttissima a carico di Najah Kasam (nella foto), 32 anni, il tunisino violento accusato di violazione delle legge Bossi Fini sull´immigrazione clandestina, detenzione di droga, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Stando a quanto riferito dalle Fiamme gialle, il tunisino non avrebbe esitato a spezzare una gamba ed un braccio a due malcapitati finanzieri. L’avvocato di fiducia Giuseppe Pellegrino ha concordato con il pm Diana Iemmolo la pena di un anno e due mesi di reclusione, ritenuta congrua dal giudice Patricia Di Marco, che l’ha applicata.

L’immigrato ha beneficiato della sospensione condizionale ma dovrà comunque lasciare l’Italia per essere rimpatriato in Tunisia. Kasam era difatti già destinatario di decreto di espulsione dal territorio nazionale. Il tunisino, che viaggiava in sella ad un ciclomotore, alla vista delle Fiamme Gialle si sarebbe liberato di un involucro di stagnola che conteneva alcuni grammi di droga, invertendo il senso di marcia per tentare la fuga.

Una volta bloccato dai militari, il tunisino avrebbe inveito contro di loro, fratturando la gamba ad un finanziere e il braccio all´altro, con lesioni guaribili in un mese. Il tunisino avrebbe dichiarato in aula di non aver nemmeno sfiorato i due finanzieri.