Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 18 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 18:07 - Lettori online 832
SCICLI - 16/02/2017
Cronache - Operazione dei carabinieri

Disoccupato coltivava cannabis per arrotondare

L’uomo è stato sottoposto ai domiciliari Foto Corrierediragusa.it

Per arrotondare, un disoccupato coltivava una piantagione di «cannabis indica», la pianta dalla cui lavorazione si ricava la marijuana. L’uomo, un 54enne sciclitano, è stato arrestato dai carabinieri. I militari da tempo tenevano sotto controllo l’abitazione dell’uomo situata nelle campagne sciclitane, dove erano stati notati alcuni movimenti sospetti. I carabinieri, dopo una serie di accertamenti e appostamenti nella zona, hanno fatto irruzione all’interno. L’uomo aveva realizzato una vera e propria serra in cui i carabinieri hanno rinvenuto circa 20 piante di «cannabis indica» dell’altezza variabile tra un metro ed un metro e mezzo, suddivise in diverse tipologie, mimetizzate all’interno di una serra e quindi al riparto da occhi indiscreti. La piantagione è risultata molto curata e rigogliosa grazie ad un impianto di irrigazione e concimazione che consentiva all’uomo di annaffiare le piante anche nel corso della notte e senza la sua costante presenza.

All’interno della serra, inoltre, i militari dell’arma hanno rinvenuto numerose confezioni di fertilizzanti e bilancini di precisione e diversi manuali contenenti le spiegazioni per coltivare i vari tipi di piante, tutte poste sotto sequestro. Il coltivatore della serra è stato invece condotto in caserma e dichiarato in stato di arresto per il reato di produzione illecita di sostanze stupefacenti e, dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.