Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 16 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 22:06 - Lettori online 717
SCICLI - 27/10/2016
Cronache - L’interessato rilancia: "Non mi fermeranno"

Disegni osceni e svastica per Vanasia

Ci sarebbe già qualche sospetto sui presunti responsabili Foto Corrierediragusa.it

Si alzano i toni della campagna elettorale a Scicli e il clima si fa teso. Il candidato Carmelo Vanasia (foto), in corsa con la lista civica «Progetto Civico per Scicli», è difatti finito sotto l’attacco incrociato, reale e virtuale, di chi vuole boicottare la sua campagna elettorale. L´interessato ha dovuto subire l´oscuramento temporaneo a seguito di boicottaggio da parte di ignoti della sua pagina Facebook. Ma non solo. L´altra sera, la segreteria politica del candidato a sindaco è finita nel mirino di ignoti vandali: il manifesto elettorale di Vanasia è stato imbrattato e con una bomboletta spray sono stati tracciati disegni poco "eleganti", ad essere eufemistici, e addirittura il simbolo della svastica. Molto amareggiato per l’accaduto l’aspirante sindaco di Scicli che però assicura che non si lascerà intimidire. "Chi gioca sporco - ha detto Vanasia - non avrà vittoria facile sulla mia persona. Mi batterò fino all´ultimo in questa campagna elettorale e al momento opportuno farò i dovuti nomi in riferimento a certi fatti, in qualche modo legati a quanto accaduto. Una cosa è certa - conclude Vanasia - ovvero che non mi fermeranno".

Oltre ai manifesti imbrattati con un simbolo fallico e con la svastica, anche l’attacco subito su Facebook, con il profilo del candidato che è stato prima sospeso e poi riattivato dopo alcune ore, lascia l’amaro in bocca. La corsa alla poltrona di primo cittadino comunque continua nonostante i tentativi di intimidazione.