Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1245
SCICLI - 26/08/2008
Cronache - Pozzallo - I clandestini sono stati fermati dalle forze dell’ordine

Scicli: individuati 20 immigrati

Adesso si trovano ospitati nei locali della dogana di Pozzallo Foto Corrierediragusa.it

Non si arresta l’arrivo di immigrati sulle coste siciliane. Uno sbarco di immigrati con ritrovamento sulla strada è quello che ha interessato 20 clandestini africani, sbarcati la scorsa notte sul litorale fra Cava d’Aliga e Sampieri. ? stato, difatti, un automobilista a chiamare le forze dell’ordine, le quali, nel cuore della notte, hanno ritrovato, bagnati fradici, 19 uomini e una donna, intenti a girovagare senza una meta ben definita, nell’intento di trovare un qualche aiuto fra gli automobilisti che transitavano lungo l’autostrada.

Subito dopo l’arrivo delle forze dell’ordine, è stata la motovedetta Cp888 della Guardia Costiera di Pozzallo ad effettuare un giro d’ispezione all’interno delle acque territoriali, alla ricerca di qualche natante e del possibile scafista. Alle ore 3,30 di ieri notte, la motovedetta della Guardia Costiera faceva rientro alla base, con esiti negativi. Una volta condotti presso il centro di prima accoglienza del porto di Pozzallo, gli immigrati sono stati identificati e successivamente rifocillati grazie al prezioso lavoro dei volontari della Protezione Civile di Pozzallo.

Di sedicente nazionalità eritrea e somala, i venti immigrati hanno chiesto l’asilo politico agli agenti della Questura di Ragusa, dichiarando di provenire da terre martoriate dalle guerre civili. Gli immigrati hanno anche raccontato di aver pagato una somma che varia dai 500 ai 700 dollari americani, negando, per lo più, di conoscere gli scafisti che li hanno condotti sulle coste italiane. Ottime, a sentire i medici, sono le condizioni di salute in cui versano tutti gli extracomunitari.

Il numero degli extracomunitari, all’interno della Dogana di Pozzallo, si attesta, con l’arrivo dei 20 immigrati di ieri, a 120 unità. ? previsto, infine, un pulmann, nel pomeriggio di oggi, che traghetterà un cospicuo numero di migranti illegali presso qualche centro di permanenza temporanea dell’isola.