Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 889
SCICLI - 04/08/2015
Cronache - L’ultimo saluto nella chiesa del Carmine

Celebrati i funerali di Simone Carbone

Il giovane sciclitano avrebbe festeggiato il compleanno il prossimo 26 settembre Foto Corrierediragusa.it

Sono stati celebrati nella chiesa del Carmine a Scicli dinanzi ad una folla commossa di parenti e amici i funerali di Simone Carbone (foto), il 24enne rimasto vittima di un incidente stradale. Martedì sera il corpo del povero ragazzo era stato restituito ai familiari dopo l´ispezione cadaverica. L´incidente costato la vita allo chef di 24 anni si era verificato nella notte tra lunedì e martedì, poco dopo le 3, sulla strada provinciale Sampieri-Cava d´Aliga. Il giovane stava viaggiando in sella ad uno scooter Mkt per far rientro a casa quando è stato travolto in pieno da una vettura Matiz sulla quale viaggiavano un 24enne di Scicli, I.D. , e un 27enne, D.D., pure lui sciclitano. Pare che la Matiz stesse effettuando un sorpasso quando ha tamponato lo scooterista, arrotandolo e trascinandolo per qualche metro sull´asfalto. La giovane vittima indossava il casco, che non è purtroppo bastato a salvargli la vita. Soccorso dall´ambulanza del 118, Simone Carbone era giunto in fin di vita all´ospedale "Maggiore" di Modica. Le condizioni cliniche erano apparse subito disperate ed infatti per il giovane non c´era stato nulla da fare: i medici ne avevano accertato il decesso a causa dei gravissimi traumi riportati. L´incidente mortale si era verificato poco prima dell´ingresso del parco di Costa di Carro, dove erano intervenuti i carabinieri di Scicli e di Modica. I due giovani a bordo dell´auto investitrice erano stati sottoposti all´alcol test.

L’auto e lo scooter erano invece stati posti sotto sequestro come da prassi in casi del genere. Simone Carbone, che, come accennato, lavorava come chef in un locale, avrebbe festeggiato il compleanno il prossimo 26 settembre. Nel tempo libero il giovane si dedicava spesso alla sia passione del «softair», ovvero l’attività ludico sportiva basata su tecniche, tattiche e usi militari.