Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 643
SCICLI - 10/03/2015
Cronache - Dopo la richiesta di rinvio a giudizio dell’ex sindaco

Scicli scossa dagli eventi giudiziari: sarà scioglimento?

Una città dove emerge sempre più la dicotomia tra una politica che non vede e non sente ed è andata sempre per la sua strada (sbagliata) e la cultura, in senso lato, che ha rappresentato le istanze di una comunità
Foto CorrierediRagusa.it

La richiesta di rinvio a giudizio dell´ex sindaco Franco Susino dà un´accelerazione verso lo scioglimento del consiglio comunale. Tecnicamente i due fatti non sono collegati visto che si tratta di due percorsi diversi; uno è quello giudiziario, l´altro è amministrativo. Troppi segnali tuttavia portano a pensare che si andrà verso lo scioglimento per mafia con l´insediamento della commissione prefettizia che sarà formata da tre funzionari che svolgeranno le funzioni di sindaco, giunta e consiglio comunale per almeno 18 mesi. Per la città un trauma ulteriore dopo le dimissioni di Susino, il commissariamento e l l´indagine della Dda. Una realtà che stride con quella di una città che si è rilanciata sul piano dell´attrattività turistica, che è presente nel dibattito culturale isolano, che attira interesse di stampa specializzata e non, per il fermento, che pur in un contesto periferico, riesce a generare con i suoi giovani, i suoi artisti, i suoi operatori culturali.

Una città dove emerge sempre più la dicotomia tra una politica che non vede e non sente ed è andata sempre per la sua strada (sbagliata) e la cultura, in senso lato, che ha rappresentato le istanze di una comunità, le bellezze e le peculiarità di un territorio. In queste due direzioni che sempre meno, specie negli ultimi anni, si sono incontrate ed hanno proceduto invece per vie parallele Scicli è caso emblematico molto più che altrove. Una intellighenzia che con la politica ha avuto poco o niente a che fare ed eppure è riuscita a determinare alcuni percorsi di sviluppo e dall´altro una classe politica sempre più divisa, priva di contenuti, che si è curata del proprio ristretto bacino d´utenza, sindaci ed amministrazioni, basti pensare alle ultime due edizioni, privi di progettualità, di respiro, di quella cultura che si respira appena dall´altro lato della strada.

Nella foto il municipio di Scicli


un´altra via
15/03/2015 | 21.32.50
Carmelo Trovato

ma esiste la possibilità di "scioglimento per imbecillità palese della classe politica attuale". Sarebbe una via che non mortificherebbe gli Sciclitani.


vergogna
14/03/2015 | 15.09.41
nic

che vergogna risiedere in un comine sciolto per mafia........in galera i colpevoli politici compresi