Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1520
SCICLI - 23/11/2014
Cronache - A causa del fenomeno delle sabbie mobili

Stava "inghiottendo" una donna la spiaggia di Micenci

La malcapitata è stata tratta in salvo dalla polizia locale Foto Corrierediragusa.it

Esperienza terribile ma per fortuna a lieto fine domenica mattina per una donna medico che aveva deciso di fare una passeggiata lungo la spiaggia di Micenci a Donnalucata (foto). La malcapitata è difatti sprofondata in una sorta di sabbie mobili e solo la presenza di altri passanti e della polizia locale ha impedito una possibile quanto assurda tragedia. La donna non è di Scicli e non conosceva l´orografia del lido, che, nella parte iniziale, è caratterizzata dalla presenza di una sorgente di acqua dolce, che determina una sorta di fenomeno simile, come accennato, alle sabbie mobili. In estate il sito è recintato ma in inverno, inspiegabilmente vista la situazione, non esiste alcuna presidio di protezione civile che perimetri e segnali il pericolo.

La donna, ignara dell´insidia, ha camminato sopra il gorgo delle sabbie mobili, che era invisibile perchè i marosi lo coprivano. In pochi secondi la donna è affondata con tutto il corpo ad una profondità di un metro e mezzo, praticamente quasi fino al collo. Nel panico più assoluto, la donna ha iniziato a gridare disperatamente, attirando l´attenzione delle persone che passeggiavano sul lungomare. La donna è stata salvata grazie anche al provvidenziale intervento degli agenti della polizia municipale, cavandosela solo con un grosso spavento.