Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 754
SCICLI - 19/01/2014
Cronache - Vittima dell’incidente di caccia un 41enne di Catania

Scoppia fucile mentre spara: operato

L’intervento alla mano al "Maggiore" è perfettamente riuscito Foto Corrierediragusa.it

Se l’è cavata con 40 giorni di prognosi salvo complicazioni il cacciatore 41enne di Catania, G.A. rimasto ferito al volto e alle braccia per lo scoppio del fucile mentre stava sparando un colpo in una battuta di caccia nelle campagne tra Scicli e Sampieri nella tarda mattinata di sabato. L’uomo, subito trasportato al «Maggiore» (foto) in ambulanza dopo l’allarme lanciato dagli altri cacciatori, è stato operato alla mano destra. L’intervento chirurgico pare sia riuscito alla perfezione e il cacciatore dovrebbe gradatamente recuperare la piena funzionalità dell’arto, che era rimasto seriamente compromesso dall’esplosione dell’arma, la cui fiammata aveva raggiunto pure il volto, causando solo lievi scottature e non danneggiando gli occhi. Il gruppo, composto da quattro cacciatori, era arrivato dal Catanese, munito di regolare licenza di caccia e di porto d’armi, scegliendo le campagne dello Sciclitano per cacciare.

Intorno alle 13 la vittima aveva imbracciato il fucile calibro 12 per sparare, ma l’arma gli era esplosa in mano, provocando un foro di circa undici centimetri nella parte della cassa. In fondo l’uomo deve ringraziare la sua buona stella, visto che l’incidente di caccia avrebbe potuto causare conseguenze ben più gravi.