Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 597
SCICLI - 19/12/2013
Cronache - Dopo l’incidente probatorio dinanzi al gip di Catania

Scricchiola castello accusatorio villaggi

Dopo l’audizione del consulente, il magistrato ha dunque chiuso il dibattimento, rimettendo gli atti al pm Foto Corrierediragusa.it

Colpo di scena nell’incidente probatorio dinanzi al gip etneo sull’inchiesta ai villaggi turistici «Marsa Siclà» (foto) e «Baia Samuele» relativa al traffico di rifiuti. Il consulente tecnico d’ufficio Fulvio De Lucchi ha difatti parzialmente fatto dietrofront sugli esiti della perizia a suo tempo effettuata, attenuando la posizione delle due strutture ricettive, da poco dissequestrate su decisione della Cassazione e del Tar alla luce degli scarsi indizi a corredo dell’accusa. Rispondendo alle circostanziate domande del collegio difensivo, il consulente è apparso possibilista su alcuni aspetti delle indagini contestati nelle arringhe, lasciando intravedere una certa insicurezza su dettagli specifici evocati dai legali delle sue società che gestiscono i due villaggi turistici.

Dopo l’audizione del consulente, il magistrato ha dunque chiuso il dibattimento, rimettendo gli atti al pm.