Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 1113
SCICLI - 28/06/2013
Cronache - Le fiamme si sono sviluppate verso le 5 del mattino. L’allarme lanciato dai residenti

Incendiato chiosco a Sampieri, danni ingenti

Il primo cittadino si è recato sul posto per esprimere la sua solidarietà al giovane imprenditore titolare dell’attività. Vicinanza dei vertici Ascom Foto Corrierediragusa.it

E´ andato in fumo in meno di un´ora il chiosco Planet che si trova sul lungomare di Sampieri a ridosso della spiaggia (nella foto). Le fiamme si sono sviluppate verso le 5 del mattino e l´allarme è stato dato da alcuni residenti non appena il fumo ed il crepitio del legno delle travi si sono manifestati. I Vigili del fuoco del distaccamento di Modica non hanno potuto far altro che prendere atto della distruzione del chiosco quando sono arrivati. Distrutti anche frigoriferi e macchinari che si trovavano all´interno.

Il chiosco di proprietà di un giovane imprenditore del luogo da qualche anno era punto di riferimento soprattutto per i giovani. Proprio sabato il proprietario aveva programmato l´inaugurazione per la stagione estiva ma ora dovrà rifare i programmi. I danni sono di circa 70 mila euro ma il titolare non si vuole dare per vinto ed ha confermato che intende riaprire con una struttura nuova. E´ chiaro che l´incendio è di origine dolosa ed i Vigili del fuoco insieme ai Carabinieri hanno scandagliato attentamente tutta l´area alla ricerca di prove.

Il sindaco Franco Susino si è recato in mattinata a Sampieri ed ha espresso tutta la sua solidarietà all´imprenditore. "E´ un fatto che ci turba - ha detto Susino - e colpisce gravemente l´immagine di tutta la comunità".
Per il presidente provinciale della ConfCommercio, Sergio Magro :«Una situazione davvero incresciosa –il massimo controllo sul territorio, di accendere i riflettori sull’episodio affinché possano essere definiti i contorni dello stesso. Nel manifestare solidarietà ai titolari del chiosco, ci chiediamo quali siano le ragioni che hanno proiettato il versante sciclitano, in quest’ultimo periodo, al centro dell’attenzione per vicende che, purtroppo, nulla hanno a che vedere con la promozione territoriale».

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il presidente della sezione Ascom di Scicli, Daniele Russino. «La stagione estiva sta per entrare nel vivo nella borgata di Sampieri – afferma – e, subito, ci siamo dovuti confrontare con un episodio del genere. E’ un pessimo segnale. Speriamo che possa essere chiarito nell’immediato quanto accaduto». Tuttavia in queste ore si sta lavorando per ricostruire il chiosco e già stasera è prevista l´apertura, seppure a regime ridotto.